Ott
05
2011

Quant la m.moria fa cilecca…di Edda Baioni Iacussi

Dal libro ‘Na manciata d’ calcò… Parte dedicata a: E’ mej a pialla a rid…

Quant la m.moria fa cilecca

Gigin e Checch sa j anni ‘n pezz avanti
(hann pasat da ‘n po’ ‘ncò l’utantina)
fann la pas.giatina com tanti
prima da mett.s a sed ‘n-t-la banchina.

Passa ‘na donna: i fianchi pruvucanti…
va via d’fuga sa ‘na gran burina.
Gigin s’ prova a mett ‘n-tra i passanti
p.r acustass dietra ch.la bella schina.

Ma… Checch l’ chiama: “M’ sai di ndò vai ?
Stà atenti, caschi… e vin ‘n po’ machì…
nun fa sti scatti sa l’età ch ciài!”

Gigin s’ ferma, l’ guarda e pensa ‘n po’…
“So ch s’aveva da scatà cusì…
ma tu c’ credi… nun m’arcord p.r co’ ?”

Scritto da Amici della Foce in: Poesie |

Responsabile, Presidente Marco Giardini - Redazione: Abbati & Venafro
Amici della Foce del Fiume Cesano - Tutti i diritti sono riservati, è vietata la riproduzione dei contenuti o delle immagini senza la specifica autorizzazione della redazione.